Nozze gay, l’Europa: sono un diritto

di Valentina Cervelli Commenta

Le nozze gay sono un diritto dell’essere umano. E’ così che parla l’Europa. Tracciano una linea molto netta da seguire. E siamo davvero curiosi di vedere effettivamente l’invito come verrà preso nel nostro paese, visto che siamo uno dei pochi stati per i quali non esiste nemmeno una sorta di unione civile in tal senso.

E’ vero siamo un po’ polemici su questo punto. Ma è assurdo che nel 2015 si debba ancora discutere se è giusto o meno “concedere” il matrimonio alle coppie dello stesso stesso.  Dovrebbero esserci unioni matrimoniali valide per tutti a prescindere dalla sessualità e non il bisogno di stabilire delle “nozze gay“. Talvolta ci viene  da domandarci perchè tutto questo clamore nel pretendere da parte dello Stato in quanto a tasse e doveri se poi non è in grado di dare dei diritti basilari come quello di veder riconosciuto il proprio matrimonio. L’Italia da questo punto di vista è un paese davvero strano. Comprensibile qualche reticenza vista la presenza del papa e del Vaticano. Ma perchè avere paura di concedere dei diritti che dovrebbero essere di tutti? A prescindere dalla formulazione utilizzata l’Europa ha stabilito che quello del matrimonio è un diritto che è valido per tutti, e che non importa se la persona che amiamo sia dello stesso sesso o meno.

La speranza è che l’Italia riesca presto a superare l’impasse nella quale da troppo tempo ormai si trova bloccata. Non è degno di un paese come il nostro, formato da persone che hanno diritto di amare e di farlo legalmente.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>