Diritti gay, di cosa hanno paura gli omofobi?

di Valentina Cervelli Commenta

Quando si parla di diritti gay, qui in Italia purtroppo spesso e volentieri non si dà spazio alle persone che effettivamente supportano giustamente la causa. I media hanno il bruttissimo vizio di mandare avanti gli omofobi. Il motivo? Fanno indignare e con le loro assurdità attirano compratori e lettori.

Ed è un vero peccato, perchè quando si parla di diritti gay, il vedere costantemente “l’opinione” di chi sguazza nell’omofobia ci porta solamente a chiederci di cosa possano avere paura gli omofobi. Talvolta sembra che per loro l’omosessualità sia come un virus che rischia di attaccarsi. E stesso discorso vale per le altre sessualità che non rientrano nell’essere etero. Ciò che non è considerato “normale” viene etichettato in modo negativo e il proprio punto di vista viene corredato da dichiarazioni totalmente inopportune e scorrette.

Si usa il termine fobia per questo tipo di odio. In realtà si tratta più di ignoranza, sulla quale ci si fossilizza e ci si ostina ad arroccarsi. Quindi da un punto di vista strettamente concettuale, parlare di paura nei confronti dell’omosessualità è decisamente sbagliato. Gli omofobi non hanno paura, sono semplicemente razzisti nei confronti di ciò che vivono come differente e diverso da loro. Non ci sono scusanti. Assolutamente.

Forse gli omofobi hanno paura di trattare i propri simili con rispetto, di capire di essere degli ignoranti che non meritano considerazione. Forse hanno paura di accettare che l’amore è un sentimento puro che nasce tra due persone a prescindere dal genere di appartenenza. Paure che dovrebbero farsi passare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>