Georgia, nuova legge contro le discriminazione include l’omofobia

di Felix Commenta

Il Parlamento della Georgia, durante la sessione plenaria tenutasi lo scorso venerdì, ha approvato una modifica legislativa che prevede che la discriminazione sia vietata: dopo che la Commissione europea ha votato a favore di una vertenza contro il razzismo e le intolleranze (ECRI), negli ultimi mesi al paese è stato fortemente richiesto di stabilire misure contro le discriminazioni.

Inizialmente, il governo della Georgia voleva bandire la discriminazione basata su razza, religione, etnia, nazionalità e lingua ma, secondo le direttive europee ha dovuto includere anche l’omofobia tra i tipi di discriminazione vietati ai sensi del codice penale.

L’emendamento approvato recita:

La commissione di un reato per motivi di intolleranza basata su razza, identità, colore della pelle, lingua, sesso, orientamento sessuale e di genere, età, religione, opinione politica, disabilità, origine nazionale, etnica o sociale, condizione economica o luogo residenza sono un fattore aggravante per tutti i reati che si occupano di questo codice.

Photo Credits | Getty Images

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>