Cosa ha il mondo contro i gay e la comunità LGBTQ?

di Valentina Cervelli Commenta

Cosa ha il mondo contro i gay e la comunità LGBTQ? E’ una domanda che sorge spontanea nella nostra mente quando, dovunque ci giriamo invece di esserci segni di accettazione, a 2015 iniziato, vediamo attorno a noi solo manifestazioni di odio ed omofobia spicciola. Come mai tutti si ostinano a rendere il problema dell’odio giustificato un’opinione.

Essere gay, bisessuali, pansessuali, transgender e tutte le numerose sfumature della sessualità non è una scelta. Non si sceglie di sentirsi e riconoscersi di un sesso opposto a quello genitale. E non si sceglie l’attrazione per un sesso specifico, per entrambi e od in generale per le persone.  E l’omofobia non è un opinione. E’ una scelta stupida e non giustificata di decidere di odiare qualcuno perchè non si capisce la natura. O semplicemente perchè si è gretti di cervello. E’ come se vi fosse un dannato egocentrismo che porta le persone a non accettare le altre per una caratteristica insignificante nei rapporti personali.

Ci piacerebbe dare la colpa ad una sola tipologia di influenza. In realtà, il mondo contro i gay e la comunità LGBTQ è un agglomerato di persone che non è in grado di superare i condizionamenti imposti da alcune parti della società per il proprio tornaconto personale e che non è in grado di aprire gli occhi e pensare con la propria testa. L’amore è una cosa stupenda: perchè rovinarlo con il razzismo? Non bisognerebbe mettere al primo posto la felicità delle persone? E’ un peccato che vi sia così poco rispetto per il prossimo. Anche da chi vuole erigersi a individuo dalla forte morale.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>