Toscana: Codice Rosa negli ospedali per le vittime di violenza omofoba

Home » Cultura Gay » Toscana: Codice Rosa negli ospedali per le vittime di violenza omofoba
Spread the love

Toscana: Codice Rosa negli ospedali per le vittime di violenza omofoba Cultura Gay

L’assessore al diritto alla salute della Regione Toscana, Daniela Scaramuccia, e il Procuratore generale della Repubblica di Firenze Beniamino Deidda hanno firmato un protocollo che prevede un cosiddetto Codice Rosa che coinvolgerà tutte le Asl toscane. Il progetto si caratterizza per la creazione di una prassi speciale di trattamento, negli ospedali pubblici, riservato alle categorie più deboli come le donne e gli omosessuali, le principali vittime della violenza umana (Fonte Asca):

Purtroppo anche in Toscana quello della violenza sulle donne e sui soggetti piu’ deboli e’ un fenomeno che non accenna a diminuire. L’esperienza di Grosseto ha dimostrato che e’ possibile mettere in atto interventi efficaci per dare assistenza immediata alle vittime, e nello stesso tempo intervenire tempestivamente sugli autori del reato. Vogliamo che questa esperienza diventi un modello e possa essere replicata, prima in alcune citta’, poi in tutta la Toscana.

Il ‘codice rosa’ prevede un percorso di accoglienza (in pronto soccorso) alla vittima, cui vengono immediatamente prestate cure mediche e sostegno psicologico, avviando contemporaneamente le indagini delle forze dell’ordine per l’identificazione degli autori delle violenze. Una sinergia tra operatori sanitari e agenti di polizia che permtterà di intervenire in maniera tempestiva sulle emergenze più “delicate”.

Leggi ora  Malta: trans riconosciuto uomo anche sul certificato di nascita