One Direction e sessualità: i diversi approcci

di Valentina Cervelli Commenta

Premettendo che non sta a noi fare outing a nessuno, in questa ultima settimana ci ha colpito l’approccio alla sessualità da parte di due dei membri degli One Direction: uno è Harry Styles, il secondo è Louis Tomlinson. Prima di procedere, ci teniamo a sottolineare che nel secondo caso crediamo fermamente che sia stato il management a parlare e non il ragazzo.

Qualche giorno fa Harry Styles ha fatto notizia ed ha fatto parlare di sé per aver sottolineato che tra i tratti di una ragazza per colpirlo, non è importante che sia una ragazza. Per anni voci sulla sessualità di Harry si sono avvicendate e mai fino ad ora, con una sua risposta semplice e forse addirittura banale si era arrivati a mettere in dubbio l’immagine di sciupafemmine che gli avevano cucito addosso. La stampa si è mossa abbastanza in fretta, sottolineando la citazione ed il messaggio positivo che la frase del ragazzo portava in quel mondo. Di contro ieri sera, dopo che i ragazzi nel corso di una Livestream avevano glissato su eventuali “rumor” in risposta ad una articolo dove si parlava semplicemente del supporto di Louis Tomlinson al recente coming out di Tim Cook, Ceo Apple,  è giunto un tweet dal suo account rude e poco simpatico dove veniva sottolineato che fosse etero, topic non portato alla luce dall’articolo sopra citato.

Vi vogliamo lasciare con una domanda per non stare qui a parlarne ore ed ore. Secondo voi, il fatto che i due vengano da anni considerati una coppia da buona parte dei fan è la causa di tutto? Quando si afferma qualcosa a sproposito, non è di per sé una negazione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>