Gay e HIV: il video contro i pregiudizi

di Valentina Cervelli Commenta

Essere gay ed avere l’HIV: qualcosa che nella nostra società rischia di equivalere ad un isolamento totale. La malattia da sola rappresenta già fonte di pregiudizio, a causa dell’ignoranza delle persone. Un video sta tentando di far comprendere come sia necessario combattere questo modo di pensare.

In un mondo ideale non esisterebbe ignoranza: essere gay non scatenerebbe l’odio degli stupidi, avere l’HIV non causerebbe l’isolamento sociale. Nel nostro mondo, al contrario, vi è bisogno di lottare continuamente per farci ascoltare. E’ per questo motivo che la GMFA, la Gay Men Fighting Aids ha deciso di lanciare una nuova campagna, “Vivere con l’HIV“: un video che raccoglie le testimonianze di una decina di ragazzi sieropositivi che spiegano come la patologia ha influito nelle loro vite a 360°. Spiega Ian Howley, a capo dell’associazione:

Nel 2016 la gente con Hiv non dovrebbe essere oggetto di esclusione o sentirsi sporca per il fatto di avere il virus. Ma c’è ancora una montagna da scalare soprattutto all’interno della comunità gay per superare il pregiudizio, lo stigma. E questo è ancora un problema se pensiamo che il 75% dei sieropositivi non rivela il suo status in famiglia o agli amici o ai partner.

E’ quindi necessario prima di tutto eliminare quello che è il gap informativo nella società, comunità LGBTQ compresa, al fine di eliminare lo stigma nei confronti di una malattia che purtroppo è una realtà e come tale deve essere affrontata. A viso aperto ma senza pregiudizio. E lo stesso bisogna fare con il resto del mondo. Essere gay ed avere l’HIV non significa essere mostri.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>