Elsa Fornero: “Sì ai diritti dei singoli, no al matrimonio gay”

Home » GLBT News » Elsa Fornero: “Sì ai diritti dei singoli, no al matrimonio gay”
Spread the love

Elsa Fornero: "Sì ai diritti dei singoli, no al matrimonio gay" GLBT News Unioni gay? No, grazie. Il ministro Elsa Fornero in una lettera inviata ad Avvenire ha chiarito il suo pensiero in merito al matrimonio tra persone dello stesso sesso:

Non ho auspicato che le unioni di fatto, sia etero sia omosessuali, siano equiparate alla famiglia fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna, ma semplicemente invitato ad aprire gli occhi sulle diverse realtà che stanno emergendo e a non dimenticare, e meno che mai a discriminare, i diritti dei singoli individui che vi si riconoscono e che chiedono con forza un riconoscimento.

In sostanza le parole di appoggio che il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali ha speso nei confronti del matrimonio gay sono state fraintese:

Senza queste risposte, si acuirebbe un altro fattore di instabilità sociale, oltre a quelli di carattere economico resi più acuti dalla crisi in atto. Richiamare l’attenzione su una realtà, ancorché scomoda, non significa affatto esprimere giudizi, ma porre problemi, e invitare a riflettere. Prendere atto di una situazione sociale e personale di disagio diffuso e auspicare la ricerca di soluzioni che rimuovano tale disagio è cosa ben diversa dall’esprimere giudizi negativi sulla famiglia.

Già avere dei diritti individuali qui in Italia sarebbe un grandissimo passo avanti, purtroppo questo non basta. Il riconoscimento delle unioni omosessuale è una necessità. Necessità che i politici, siano essi tecnici o meno, sembrano non capire.

Leggi ora  Nozze gay e bambini, il pregiudizio è negli adulti

Photo Credits | Getty Images