Uruguay vicina a riconoscere i matrimoni gay

Home » Cultura Gay » Uruguay vicina a riconoscere i matrimoni gay
Spread the love

Uruguay vicina a riconoscere i matrimoni gay Cultura Gay Un progetto di legge che legalizza il matrimonio tra persone dello stesso sesso dovrebbe essere introdotto in Uruguay a partire dalla prossima settimana. L’emendamento è stato elaborato con l’aiuto del gruppo dei diritti gay Ovejas Negras (Pecora Nera) ed è sponsorizzato dal Rappresentante Sebastian Sabini del Frente Amplio, partito al governo della nazione.

La legge propone anche di riformare il divorzio nel Paese, rendendo più facile per le coppie di porre fine al loro matrimonio. L’ex presidente Tabaré Vázquez ha compiuto diversi passi da gigante nel corso di tutto il suo mandato: durante i suoi cinque anni al Governo, il politico ha eliminato il divieto ai gay di prestare servizio militare e dato alle coppie gay il diritto di adottare bambini.

Nel 2007, l’Uruguay divenne la prima nazione dell’America Latina a riconoscere le coppie gay e lesbiche con le unioni civili. Due anni dopo, Vazquez ha firmato una legge innovativa che stabilisce le linee guida giuridica per le persone che vogliono cambiare il loro genere.

L’anno scorso, l’Argentina è risultata la prima nazione a legalizzare il matrimonio gay. Coppie omosex possono sposarsi in Messico nel comune di Città del Messico e le loro unioni sono legalmente riconosciute in tutta la nazione.

Leggi ora  Jesse Tyler Ferguson: "Se potessi renderei legali i matrimoni gay"