Uganda, il Presidente smentisce che i gay siano perseguitati

Home » Interviste » Uganda, il Presidente smentisce che i gay siano perseguitati
Spread the love

Uganda, il Presidente smentisce che i gay siano perseguitati Interviste Omofobia Video

Il presidente dell’Uganda Yoweri Museveni ha rilasciato un’intervista alla CNN che la normativa anti gay nel paese ha il solo scopo di impedire l’esibizionismo degli omosessuali o che l’essere gay diventi accattivante per i bambini: Museveni nega in sostanza che ci sia discriminazione o persecuzione dei gay, dichiarando che la legge contro l’omosessualità sia semplicemente imputabile alla privacy.

Il problema dell’omosessualità è l’esibizionismo, gli africani sono persone dal carattere discreto.

Per esempio, io non ho mai baciato mia moglie in pubblico.

Il disegno di legge, che prevede la pena di morte per i gay in alcuni casi, è stato introdotto nel 2009.

Alla domanda sull’omicidio dell’attivista gay David Kato, Museveni ha cercato di giustificare l’accaduto non come una morte da odio anti gay, ma da beghe personali con alcuni dei suoi partner.

Leggi ora  Russia, il 94 per cento dei russi non ha mai visto propaganda gay nel paese