Seattle, giudice conferma sentenza di assoluzione per campionato di softball gay

Home » GLBT News » Seattle, giudice conferma sentenza di assoluzione per campionato di softball gay
Spread the love

Seattle, giudice conferma sentenza di assoluzione per campionato di softball gay GLBT News

Il giudice distrettuale di Seattle John C. Coughenour ha dichiarato che ammettere i giocatori eterosessuali oltre il limite consentito nel campionato di softball della North American Alliance Gay Amateur Athletic (NAGAAA) non è obbligatorio e il tribunale non ha motivo di intervenire nel regolamento dell’associazione.

La causa è stata intentata da tre uomini bisessuali che sostenevano di essere stati cacciati fuori dalla Gay World Series Softball perché non erano abbastanza gay.

I tre uomini stavano giocando per una squadra di softball di San Francisco e, nel corso della finale, sono stati cacciati a causa della squadra avversaria che aveva citato la regola basata sul massimo consentito di eterosessuali per squadra, non superiore a due giocatori; Coughenour ha confermato la sentenza del giugno 2011, dove non sussisteva alcun motivo convincente da parte dello stato a includere obbligatoriamente gli eterosessuali nel campionato di softball gay.

Leggi ora  Matteo Renzi: "Unioni civili gay necessarie, ma niente adozioni"