Riconoscere la propria sessualità: nessun limite d’età

di Valentina Cervelli Commenta

Ripetiamo spesso che la sessualità è forse la caratteristica più fluida di ogni persona. E mai altra affermazione può essere considerata più vera. da questo concetto basilare ne consegue che come la sessualità è fluida anche il momento nel quale uno si rende conto di chi realmente è è variabile.

Non vi sono limiti di età per la scoperta di se stessi, questo è un dato che molti faticano a digerire. Spesso sono una attrazione improvvisa, o un vero e proprio innamoramento a far scattare qualcosa nella persona ed a portarla a porsi domande su chi è e cosa vuole. C’è chi accetta questo processo senza problemi e procede verso un coming out con facilità o scossoni e chi invece non prende particolarmente bene una simile scoperta. Quel che dobbiamo tutti quanti ricordarci è che scoprire noi stessi non vi sono limiti  né di età né di altra tipologia. Le uniche persone che possono farci del male in merito a questo passaggio siamo noi.  E’ il nostro non accettarci a fare i danni maggiori. Quindi a prescindere dall’età anagrafica, non smettete mai di guardare in voi stessi e di capirvi se improvvisamente vi sentite attratti o iniziate a provare dei sentimenti per persone del vostro sesso o che non avreste mai pensato di poter amare.

Non vi diremo che è più complicato a dirsi che a farsi: ci vuole un pizzico di autostima ed forza in più rispetto al solito. Questo però non toglie il fatto che sia possibile comunicare con se stessi a qualsiasi età e abbracciare la propria sessualità.

Photo Credit | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>