Pegaso D’Oro 2011: Tiziano Ferro, Luciana Littizzetto e Margherita Hack tra i candidati

Home » Cultura Gay » Pegaso D’Oro 2011: Tiziano Ferro, Luciana Littizzetto e Margherita Hack tra i candidati
Spread the love

Pegaso D'Oro 2011: Tiziano Ferro, Luciana Littizzetto e Margherita Hack tra i candidati Cultura Gay Manifestazioni Gay Sono state ufficializzate le 5 candidature per il Pegaso D’Oro 2011, emerse attraverso centinaia di segnalazioni pervenute all’Arcigay dopo l’apertura del concorso del 15 febbraio scorso. Tra le personalità del mondo dello spettacolo, cultura, politica e sport, che si sono contraddistinte per il proprio impegno verso la comunità lgbt, hanno avuto la meglio il cantante Tiziano Ferro, l’astronoma Margherita Hack, l’attrice Luciana Littizzetto, il capo della polizia Antonio Manganelli, e la cantante Mariella Nava.

Battuti icone gay per eccellenza come Raffaella Carrà e Rita Dalla Chiesa, e ancora Gianfranco Fini e Rosa Russo Iervolino (sindaco che ha partecipato al Pride nazionale di Napoli del giugno 2010), l’allenatore Cesare Prandelli (favorevole al coming out dei calciatori omosex), Massimiliano Monnanni, presidente di UNAR, l’ufficio nazionale anti-discriminazioni razziali, lo scrittore Vittorio Lingiardi e Cristiana Alicata, scrittrice e militante lesbica del PD.

Quest’anno sarà assegnato anche il Pegaso Nero, riconoscimento rivolto a tutti quelli che, con atti o dichiarazioni, hanno dato maggiormente impulso alla diffusione di omofobia e transfobia nel nostro Paese. Tra i nominati, spiccano Silvio Berlusconi, Carlo Giovanardi, Daniela Santanché e Michele Vietti e lo psichiatra della tv Alessandro Meluzzi.

Salvi per un pelo, Papa Benedetto XVI, Monsignor Paolo Rigon, il Cardinale Tarcisio Bertone, i giornalisti Vittorio Feltri, Beppe Severgnini (che si è detto recentemente contrario al matrimonio gay) e personaggi di spicco come Renato Zero e Patty Pravo piuttosto ostili ad affrontare tematiche queer.

Leggi ora  Jane Lynch sostiene un centro d'accoglienza per giovani gay

Tra i cinque candidati espressi per ogni categoria sarà scelto il vincitore finale del concorso grazie ad un sondaggio on-line. La premiazione avverrà in occasione della Giornata Internazionale contro l’omofobia e la transfobia del 17 maggio prossimo.