Giovanardi al Mardi Gras: “No ai matrimoni gay”

di Sebastiano Commenta

Intervenendo alla manifestazione del Mardi Gras a Torre del Lago assieme al presidente dell’Arcigay, Paolo Patane’, Regina Satariano, presidente del Consorzio Friendly Versilia, Alessio De Giorgi, titolare del locale Mamamia, e organizzatore dell’evento, il Sottosegretario alla Famiglia Carlo Giovanardi ha ribadito la propria contarietà a leggi che tutelino (e riconoscano) i diritti gay. Come promesso, alcuni giorni fa, il politico ha mostrato i dati di un sondaggio realizzato su un campione di 3000 persone (Fonte La Nazione):

Il dato che emerge è che per il 65% degli italiani il matrimonio è tra un uomo e una donna.

Risultati contestati, immediatamente, dallo stesso Patanè:

Questa ricerca non ha valore dal punto di vista scientifico perché è fazioso il modo con il quale sono state formulate le domande.

Giovanardi ha, inoltre, spiegato il perchè del suo voto contrario ad una legge anti-omofobia:

Sarei stato d’accordo se fosse stata prevista una aggravante per qualsiasi violenza determinata da un orientamento sessuale. Ma non posso accettare che la violenza su un omosessuale sia più grave di una violenza sulle donne.

Categorico il suo rifiuto (e avversione?!) per un disegno di legge che legalizzi le nozze tra persone dello stesso sesso:

Ma di matrimonio gay con me non si può discutere. Semmai possiamo parlare di modifiche del codice civile e di maggiori diritti per le minoranze, questo si.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>