New York, detenuto: “Un topo gay ha abusato di me”

Home » GLBT News » New York, detenuto: “Un topo gay ha abusato di me”
Spread the love

New York, detenuto: "Un topo gay ha abusato di me" GLBT News Un detenuto di colore del carcere di New York è stato abusato da un topo. Non si tratta di una di quelle leggende metropolitane che circolano su Internet, e neanche l’ultima rivelazione di Wikileaks in merito alla vita sessuale di Topo Gigio. È accaduto per davvero a Peter Solomon, il quale ha dichiarato di essere stato morso sul pene da un roditore che lo ha aggredito mentre stava dormendo.

Solomon ha fatto sapere che il roditore era in realtà gay e che quest’ultimo era fermamente intenzionato a fargli un fellatio. Qualcosa però è andato storto, l’uomo ha detto che la bocca del molestatore era troppo piccola per contenere il suo pene ed è per questo che è stato ferito. Peter ha citato in giudizio i funzionari della prigione per molestie sessuali, non potendosela prendere direttamente con l’abusatore:

È già abbastanza avvilente dover sopportare le avences degli uomini gay sotto la doccia, figuriamoci essere molestato dai topi gay mentre si sta dormendo.

Peter, la prossima volta mettiti un paio di mutande e non tirarti indietro nel farti un bidet più spesso.

Leggi ora  Jonathan D. Lovitz: "Non sono considerato giurato imparziale poichè gay"