Kuwait, test medico per vietare l’ingresso ai gay

di Valentina Cervelli Commenta

Kuwait, le autorità stanno mettendo a punto un test medico per vietare l’ingresso ai gay. Nel momento in cui pensavamo davvero di averle sentite tutte con la Russia ci pensa il Kuwait a rilanciare la dose.  E  ripulendo i pensieri da parole oscene ci viene chiederci se il mondo stia impazzendo davvero.

Non sappiamo sinceramente individuare quale sia il punto più sbagliato dell’intera notizia:  è difficile destreggiarsi e decidere in questo mare di omofobia se sia peggio il voler vietare l’ingresso ai gay per non “contaminare” la popolazione, o il fatto che si continui in alcuni luoghi del mondo evidentemente naviganti nella più totale ignoranza, a considerare l’omosessualità come una malattia.  E’ assurdo nonché abominevole quello che si sta prospettando nel paese mediorientale dove per ottenere il visto a quanto pare, se passerà i disegno di leggere relativo attualmente in studio, ci si dovrà sottoporre ad un visita medica in grado di stabilire se si è gay o no e  in base a questo concedere l’entrata nel paese. In Kuwait va ricordato, i gay rischiano dai 6 ai 10 anni di carcere.

La proposta del ministro della salute Mendkar sarà discussa il prossimo 11 novembre nel Consiglio dei Paesi di Cooperazione del Golfo (Kuwait, Bahrein, Qatar, Arabia Saudita, Oman ed Emirati Arabi). Per il momento questa malsana idea non è stata ancora commentata dagli altri stati facente parte di questa “confederazione”, ma fortunatamente non tutti i governi sembrano essere d’accordo con l’idea. Una magra consolazione davanti a tanto abominio, ma almeno un punto di partenza. Non si può non rimanere scioccati davanti a simili bordate di omofobia. Magari quest’ultima fosse una malattia: basterebbe forse una pillola di sapienza a farla sparire dalla faccia della terra.

Purtroppo non è così facile e contrastare questa ignoranza ed odio è una battaglia che deve essere combattuta ogni giorno. Senza mai fermarsi.

Photo Credit | Getty Images

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>