Iran, pena di morte per un uomo a Marwdasht

di Felix Commenta

Un giovane in Iran, descritto dai media locali come un gangster, è stato impiccato pubblicamente in Marwdasht, provincia del Fars, per presunte condotte di sodomia praticate con un altro maschio: le autorità non hanno reso pubblica l’età dell’uomo, che era conosciuto solo con la sigla CH M.

L’iraniana Gholamhossein Chamansara dell’agenzia Fars News, ha dichiarato che il Procuratore Generale di Marwdasht ha inflitto all’uomo la pena di morte a causa del suo atto efferato e spregevole che contraddiceva le leggi della Sharia musulmana.

Secondo attivisti per i diritti umani iraniani, oltre 4.000 lesbiche e gay sono stati giustiziati da quando gli Ayatollah sono saliti al potere nel 1979.

Photo Credits | Getty Images

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>