Marocco, niente effusioni gay in pubblico

Home » GLBT News » Marocco, niente effusioni gay in pubblico
Spread the love

Marocco, niente effusioni gay in pubblico GLBT News Omofobia Primo Piano

Il leader della formazione islamica, Abdelilah Benkirane del Partito di Giustizia e Sviluppo -che ha vinto le ultime elezioni in Marocco– ha rivelato in un’intervista al quotidiano El Mundo che non permetterà manifestazioni di affetto tra omosessuali nelle strade del paese.

Grazie ai 107 seggi conquistati dal partito, Benkirane vuole impedire l’allargamento dei diritti della comunità LGBT, esprimendo la sua simpatia con la politica omofoba dimostrata da Mariano Rajoy, nuovo presidente della Spagna.

L’Islam parla chiaro: su questioni come l’aborto o l’omosessualità, è vietato cessare volontariamente la gravidanza e non è permessa l’omosessualità in pubblico, la questione sarà discussa in Parlamento.

Il nuovo presidente del Marocco ha detto che crede che l’omosessualità non sia normale, ma concerne tutti e ciò che è proibito è esporre pubblicamente il proprio orientamento sessuale.

Questo è un paese musulmano e noi dobbiamo rispettare l’ordine pubblico e sulla questione del matrimonio gay in Spagna sono d’accordo con il presidente Rajoy.

Leggi ora  Corte di New York: “Calunniare un etero di essere gay non è reato”