Rosy Bindi: “Niente matrimoni gay nel programma del PD”

Home » Cultura Gay » Rosy Bindi: “Niente matrimoni gay nel programma del PD”
Spread the love

Rosy Bindi: "Niente matrimoni gay nel programma del PD" Cultura Gay Primo Piano Sì alle unioni di fatto, no assoluto ai matrimoni gay. E’ questo in sintesi il pensiero di Rosy Bindi espresso dalle pagine del sito di Avvenire. La parlamentare del PD ha fatto sapere che il suo partito intende tutelare i diritti gay ma in maniera, per così dire, “ristretta”:

Ci atterremo ai contenuti della Costituzione e a una consolidata giurisprudenza che non prevede il matrimonio per le coppie omosessuali. Sulla scia del lavoro fatto escludo che il programma del Pd conterrà questa proposta, come pure escludo che possa prevedere l’adozione per le coppie gay, alla quale sono personalmente contraria anche sotto un profilo scientifico. L’indirizzo del documento è un altro…
Avvertiamo il dovere di regolare unioni di fatto che sono sotto gli occhi di tutti, e di individuare, senza confusioni con la famiglia fondata sul matrimonio, i diritti e i doveri personali che ne derivano. Un partito che ha ambizioni di governo, che guarda il mondo e ne accompagna i cambiamenti, non deve lasciare nessuna situazione nella clandestinità.

In pratica si ammette che le coppie gay esistono, ma guai a pretendere diritti come tutti gli altri cittadini.

Photo Credits | Getty Images

Leggi ora  Francia: cortometraggio per spiegare l'omosessualità ai bambini