Gli Usa spiavano Alan Duncan, ministro gay per lo Sviluppo Internazionale del Regno Unito

Home » GLBT News » Gli Usa spiavano Alan Duncan, ministro gay per lo Sviluppo Internazionale del Regno Unito
Spread the love

Gli Usa spiavano Alan Duncan, ministro gay per lo Sviluppo Internazionale del Regno Unito GLBT News Gli Stati Uniti stavano spiando Alan Duncan. È quanto emerge dai documenti top secret pubblicati da Wikileaks. Dai files che il popolare sito creato da Julian Assange si legge che il governo a stelle e strisce era particolarmente interessato all’attività del ministro per lo Sviluppo Internazionale del governo britannico, che nel 2002 decise di fare coming out ammettendo pubblicamente la propria omosessualità.

All’interno dei documenti riguardanti Duncan, il governo americano – mediante Elizabeth Pitterle capo di alcune operazioni di intelligence – cercava di capire il rapporto che c’era tra il ministro e William Hague, membro del Partito Conservatore.

In passato, molti, hanno sospettato che tra Alan Duncan e William Hague ci fosse del tenero; quest’ultimo a sempre fermamente smentito queste voci, grazie anche al supporto del  ministro per lo Sviluppo Internazionale. Semplice curiosità oppure cospirazione internazionale? Restano da capire i motivi per cui gli Usa erano così tanto interessati alle attività (private) di Duncan.

Leggi ora  Ricky Martin, Chris Colfer e Johnny Weir tra i 100 gay più importanti del 2010 secondo Out