Gad Lerner: “Matrimoni gay? Basta un po’ di coraggio”

di Redazione Commenta

Sul proprio blog ufficiale, Gad Lerner ha commentato la situazione dei diritti lgbt in Italia dopo l’annuncio del ministro della Famiglia francese di estendere il diritto di matrimonio anche alle coppie dello stesso sesso. Riportiamo il passo integralmente:

Dopo il governo socialista spagnolo (le cui decisioni non sono state rimesse in discussione dal popolare Rajoy) ora è la Francia socialista a introdurre il matrimonio e il diritto d’adozione per le coppie omosessuali. Un tema sul quale si è pronunciato favorevolmente anche il presidente democratico degli Usa, Barack Obama. L’Italia deve rimanere per forza fanalino di coda in materia di diritti civili? Come già sul percorso di cittadinanza e sul diritto di voto alle amministrative per i residenti stranieri, diamo per scontata la retroguardia? Qui non si chiami in causa il ruolo della Chiesa, perchè il mondo cattolico su queste materie non è certo monolitico. Basterebbe solo un po’ di coraggio in più. Dire quel che si pensa. Meglio, osare un pensiero su materie che i politici considerano scivolose, da aggirare, o peggio da aggiustare in base a convenienze tattiche. I candidati alla guida del centrosinistra (Bersani, Renzi, Vendola e chiunque altro) si pronuncino con chiarezza. E’ mai possibile che i progressisti in Italia abbiano fifa di parlare di diritti civili? Perchè la società italiana non dovrebbe essere matura per introdurre nel 2013 il matrimonio e il diritto d’adozione per i gay, così come avverrà nella vicina Francia?

Un messaggio condivisibile, no?!

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>