Francia: il Consiglio Costituzionale dibatte sui matrimoni gay

Home » Cultura Gay » Francia: il Consiglio Costituzionale dibatte sui matrimoni gay
Spread the love

Francia: il Consiglio Costituzionale dibatte sui matrimoni gay Cultura Gay Una coppia di lesbiche hanno lanciato la loro personalissima sfida: per invertire il divieto sul matrimonio gay in Francia, discusso dalla massima autorità del paese questa settimana. Corinne Cestino e Sophie Haßlau hanno presentato un esposto presso il Tribunal de grande instance di Reims per mettere in discussione la costituzionalità delle nozze gay nel loro Paese. Le due donne, una pediatra e un’insegnante di inglese, hanno quattro figli e vivono insieme in un villaggio fuori Reims. Sono unite civilmente con un PACS, da dieci anni fa.

Il 16 novembre, la Corte di Cassazione ha rinviato la causa alla più alta autorità costituzionale in Francia, citando una “questione di costituzionalità”, relativa agli articoli 75 e 144 del codice civile, che escludono il matrimonio civile tra persone dello stesso sesso. L’alta corte si è preoccupata che la questione sia valutata direttamente dal Consiglio costituzionale, perchè “attualmente oggetto di ampio dibattito nella società, in particolare a causa dell’evoluzione dei costumi e il riconoscimento del matrimonio tra persone dello stesso sesso”, già legiferato in diversi Paesi stranieri. Emmanuel Ludor, avvocato delle due donne ha rivelato:

Vogliono sposarsi perché lo ritengono uno strumento essenziale per la costruzione di una famiglia.

La dichiarazione del Consiglio è prevista per il 28 gennaio.

Leggi ora  Veruschka: "Occorre uscire al più presto dal buco nero dell'omofobia"