Finlandia: lavoratrice lesbica licenziata dopo intimidazioni omofobe

Home » Cultura Gay » Finlandia: lavoratrice lesbica licenziata dopo intimidazioni omofobe
Spread the love

Finlandia: lavoratrice lesbica licenziata dopo intimidazioni omofobe Cultura Gay GLBT News In Finlandia, una lavoratrice lesbica è stata licenziata dal posto di lavoro che ricopriva come capo editrice nel giornale Lapin Kansa. La motivazione? Nessuna pregnante! Per semplice omofobia! Johanna Korhonen, dopo aver deciso di confessare la sua omosessualità si è, purtroppo, trovata in un bel pasticcio, poiché i suoi superiori hanno pensato bene di fare a meno di lei.

La lavoratrice ha intentato un processo contro i datori di lavoro, iniziato il 3 maggio scorso, presso il tribunale di Helsinki. Il giornale è molto importante nel paese ed è controllato da Alma Media, una delle principali aziende del paese nell’ambito audiovisivo.

L’azienda non è comunque nuova a tali ingiustizie. L’anno scorso, infatti, ha deciso il licenziamento illegale di un dipendente che gli è poi costato 80.000 euro di danni. Speriamo che anche stavolta venga fatta giustizia e che la lavoratrice possa al più presto venir reintegrata nell’azienda, come è giusto che sia!

Leggi ora  Brasile, bagni gay a scuola