Cuba, Mariela Castro chiede di considerare le unioni civili per le coppie omosessuali

Home » GLBT News » Cuba, Mariela Castro chiede di considerare le unioni civili per le coppie omosessuali
Spread the love

Cuba, Mariela Castro chiede di considerare le unioni civili per le coppie omosessuali GLBT News Icone Gay Primo Piano

Mariela Castro, figlia del presidente Raul Castro e nipote di Fidel Castro, ha detto che Cuba dovrà prendere una decisione entro la fine dell’anno se riconoscere le coppie gay e lesbiche con le unioni civili.

Secondo l’agenzia di stampa AFP, Mariela Castro ha dichiarato a Cuba che la questione è all’ordine del giorno e sarà affrontata entro l’anno.

La donna ha aggiunto che spera che il Partito Comunista voglia adottare una politica che vieti le discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e identità di genere.

Mariela Castro, che dirige il Centro Nazionale di Educazione Sessuale (Cenesex), ha iniziato l’introduzione di riforme pro-gay al partito comunista nel 2005; il suo centro ha anche supportato campagne pubbliche per educare le persone sui problemi che circondano l’omosessualità e il transessualismo.

Photo Credits | Getty Images

Leggi ora  Maryland: i matrimoni gay non saranno legalizzati