Malta, serve legge anti-discriminazione lgbt

Home » GLBT News » Malta, serve legge anti-discriminazione lgbt
Spread the love

Malta, serve legge anti-discriminazione lgbt  GLBT News Omofobia Primo Piano

Uno studio a Malta ha evidenziato che il 60 per cento degli intervistati subiscono discriminazioni sul posto di lavoro e solo la metà è a conoscenza che questa è l’unica area sociale in cui sono protetti: se quasi i due terzi era a conoscenza del fatto che la legge proteggesse i lavoratori come richiesto dall’UE, in meno erano consapevoli che la protezione non si estendesse al di fuori degli uffici.

Poco più della metà degli intervistati era a conoscenza dell’esistenza di una commissione nazionale per la promozione delle pari opportunità, ma una coppia gay ha denunciato di esser stata cacciata da un ristorante a causa delle prese in giro subite ingiustamente; in un altro incidente, un uomo gay si lamentava perché le autorità ospedaliere non riconoscevano il suo partner come parente stretto.

Il capo del Movimento Malta Gay Rights Gabi Calleja ha chiesto al governo di sostituire l’attuale legislazione con una vera e completa legge sulla parità, che permetta il paese di potersi allineare ai livelli di tutela dei cittadini come nel resto d’Europa, soprattutto se cittadini LGBT.

All’inizio di questo mese, il movimento Malta Gay Rights ha lanciato una campagna annuale contro il bullismo, che prevede l’istruzione pubblica sugli effetti del linguaggio sui giovani gay e risolve i problemi di accettazione per i genitori dei gay in un paese come Malta di radice fortemente cattolica.

Leggi ora  Fabrizio Corona ama i froci (video)