Cile e adozioni famiglie gay: Ministro della salute contrario

di Redazione Commenta

Jaime Mañalich, Ministro della salute cileno, non ha avuto paura di esprimere la propria opinione a proposito delle adozioni da parte di nuclei familiari omosessuali, un pensiero non assolutista ma comunque costellato di dubbi e incertezze.

Il Ministro della salute, per ora contrario al matrimonio tra coppie dello stesso stesso, non ha nascosto i suoi dubbi anche a riguardo delle adozioni gay: “Sarò d’accordo solo quando si potrà dimostrare che queste adozioni non causano problemi alla crescita dei piccoli”.

La sua dichiarazione ha scatenato l’ira dell’associaizone Movilh, il movimento di integrazione e liberazione omosessuale:

Gli studi delle principali organizzazioni hanno dimostrato che non vi sono differenze nella crescita e nello sviluppo dei bambini cresciuti da coppie omosessuali. Se il Ministro è in attesa di un responso è bene che egli si informi sugli ultimi sviluppi e dia vita a un dibattito costruttivo fondato sulle opinioni scientifiche e non sui pregiudizi e gli ideali di parte.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>