Chely Wright: “Dopo il coming out le vendite dei miei dischi sono calate”

Home » Cultura Gay » Chely Wright: “Dopo il coming out le vendite dei miei dischi sono calate”
Spread the love

Chely Wright: “Dopo il coming out le vendite dei miei dischi sono calate” Cultura Gay È dura per un cantante ammettere che il pubblico non compra i propri dischi come un tempo. È ancora più avvilente constatare che il calo delle vendite è avvenuto in seguito al proprio coming out. In sostanza è quello che è accaduto a Chely Wright, star della musica country americana.

La cantante dopo aver ammesso pubblicamente di essere lesbica – diventando la prima country singer omosessuale – ha avuto il sentore che i fan non l’avrebbero seguita come i primi anni. La sensazione si è rivelata esatta: i dischi post coming out sono stati dei semi flop:

C’è una grande differenza tra stampa e appoggio… a volte le persone dimenticano che i cantanti e gli attori non lavorano per hobby. Con il mio lavoro pago le bollette. Quando ho fatto coming out ho avuto la sensazione che i miei guadagni sarebbero diminuiti, la sensazione poi si è rivelata corretta. Io sto bene con bene con quello ho.

Un dubbio è lecito porselo: sarà che i dischi del post coming out non sono agli stessi livelli del “pre”?

Leggi ora  Chuck Norris: "Le scuole americane sono troppo gay"