Brisbane: ripristinato spot gay sul sesso sicuro

di Azzurra Commenta

Una campagna gay per il sesso sicuro Brisbane è stata ripristinata dopo esser stata rimossa per le denunce orchestrate dall’Australian Christian Lobby. La campagna prevede dei poster sulle pensiline degli autobus e mostra due uomini con un pacchetto di preservativi tra le mani.

La rimozione dei manifesti pubblicitari aveva creato grosse polemiche che hanno poi portato ad una loro reintegrazione. Il fondatore della campagna ha detto che sono stati i bersagli dell’Acl e, perciò, una volta consapevoli di questo, hanno fatto tutto il possibile per ripristinare i poster.
La ACL, dal canto suo, ha affermato che il problema era la presenza dei preservativi e che non di tratta di una protesta omofoba. L’associazione è contraria alle promozioni sessuali che giudica irrispettose della sensibilità dei bambini!

Su Twitter si è aperto un dibattito: c’è chi è contrario alla rimozione della pubblicità e chi, invece, ritiene che il messaggio fosse troppo forte per essere affisso in un luogo pubblico.

Michael O’Brien, uno dei due uomini presenti nella locandina, ha affermato:

Siamo persone reali. Io ed il mio compagno ci amiamo da sei anni e mezzo e siamo in procinto di ottenere un’adozione. Queste sono persone reali, che svolgono una vera vita, che si amano davvero e per questo devono essere mostrate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>