Bourne: pompiere perde il posto di lavoro dopo insulti omofobi su Facebook

di Azzurra Commenta

Il giovane pompiere Richard Doherty di Bourne, solo sedicenne, ha perso il suo lavoro ed adesso ha tutta l’intenzione di riottenerlo. La causa? Il sedicenne ha postato nella propria bacheca del network Facebook delle calunnie e degli insulti omofobi a danno di poliziotti di Bourne, del suo capo e di altri membri della comunità cittadina.

L’amministratore cittadino, Thomas Guarino ha commentato così la revoca del contratto a Richard:

Richard si è squalificato rispetto all’abilità di servire la comunità intera, poichè a causa delle sue dichiarazioni la stessa si domanderà come possa essere d’aiuto per tutti, senza discriminazioni.

John Ford, il selezionatore dei pompieri di Bourne ha aggiunto:

Il provvedimento non ha delle ragioni personali. Si tratta di un lavoro e va preso sul serio. Possediamo uno splendido Fire Department a Bourne e non vogliamo rovinare la nostra reputazione.

L’unione dei pompieri intende però far ricorso in appello. Gil Taylor ha, infatti, dichiarato a 7news:

Il Sign. Doherty non è un razzista o un bigotto come si afferma nel provvedimento. Non si può prendere una tale decisione sulla base dei sentimenti personali di un individuo.



L’unione si appella anche al fatto che Doherty avesse ristretto le possibilità di visualizzazione della propria bacheca di Facebook ai soli familiari ed amici e che, di conseguenza, non potesse in alcun modo arrecar danni morali ad altri membri della comunità di Bourne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>