Battipaglia: censurato manifesto gay contro l’omofobia

Home » Cultura Gay » Battipaglia: censurato manifesto gay contro l’omofobia
Spread the love

Battipaglia: censurato manifesto gay contro l'omofobia Cultura Gay Il Comune di Battipaglia censura il manifesto gay creato in occasione della giornata contro l’omofobia prevista per il 17 maggio. Nel cartellone si vedono due uomini che si scambiano un bacio, in alto lo slogan “Pari opportunità. Per tutti!”. A rendere nota la triste vicenda è Antonello Sannino, presidente dell’Arcigay Salerno:

Comune di Battipaglia ha patrocinato di recente il Salerno Campania Pride e per questo ci coglie di sorpresa la “censura” del manifesto contro l’omofobia ideato dalla Commissione Pari Opportunità dello Comune. Siamo portati a credere che tale scelta sia stata condizionata da equilibri politici interni, visto che l’amministrazione di Battipaglia si è mostrata disponibile a sostenere moralmente il Salerno Campania Pride.

A dare maggiori spiegazioni ci ha pensato Pasquale Quaranta, commissario della commissione Pari opportunità:

Il manifesto sarebbe stato affisso in città per il 17 maggio ma il Comune ha deciso di porre un veto sulla sua stampa per non ledere il rapporto con il partito guida della coalizione, l’Udc. Se la commissione Pari opportunità non ha autonomia decisionale, nonostante nello statuto sia specificato che essa è apolitica e apartitica, a cosa serve il nostro lavoro? Per questo sono convinto di poter continuare la battaglia dei diritti civili altrove con maggiore autonomia e maggiore libertà.

In seguito alla censura Quaranta ha rassegnato le sue dimissioni.

Leggi ora  Andalusia disponibile a dare visibilità alla comunità gay