Arcigay smentisce l’esclusione delle coppie gay dal censimento Istat 2011

di Azzurra Commenta

L’associazione Usi/RdB-Ricerca denuncia il fatto che, ancora una volta, la ricerca Istat 2011 non prenderà in considerazione le coppie gay disattendendo gli accordi preso con l’Arcigay. Il progetto Censimento 2011 sarebbe dovuto partire l’ottobre prossimo e avrebbe dovuto prendere in considerazione le coppie conviventi dello stesso sesso. L’Arcigay ha evidenziato come il provvedimento sarebbe stato importante per comprendere il reale numero di coppie gay che può usufruire di giuste leggi in parità ed uguaglianza.

Purtroppo, una nota inviata al Garante dall’Istat l’ha reso partecipe della modifica del questionario per il censimento, modifica che elimina l’opzione relativa alle coppie conviventi dello stesso sesso, ossia quella utile ed apprezzata dall’Arcigay. Insomma, il questionario non prende più in considerazione l’opzione coppie conviventi dello stesso sesso, bensì lascia l’opzione generica coppie conviventi.

Insomma, l’istituto ha disatteso le aspettative nella comunità GLBT? Paolo Patanè, presidente dell’Arcigay, crede di no:

Smentisco che l’Istat non voglia censire le coppie gay! Non è vero che le coppie dello stesso sesso verrano escluse ed esprimo apprezzamento per l’attenzione con cui l’Istat ha cercato di modulare il censimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>