Usa: meno suicidi tra gli adolescenti omosex in aree gay-friendly

Home » Cultura Gay » Usa: meno suicidi tra gli adolescenti omosex in aree gay-friendly
Spread the love

Usa: meno suicidi tra gli adolescenti omosex in aree gay-friendly Cultura Gay GLBT News Uno studio americano ha cercato di dimostrare come i teenagers gay o bisessuali commettano meno suicidi in zone maggiormente gay-friendly, rispetto ad aree conformiste. Lo studio ha riguardato 32.000 studenti di istituti superiori dell’Oregon e i suoi risultati sono stati pubblicati sulla rivista Pediatrics. Sembra, secondo i dati raccolti, che i giovani bisessuali o gay siano tendenzialmente più predisposti al suicidio rispetto ai coetanei eterosessuali.

E’ stato attestato, però, che i ragazzi che frequentano istituti tolleranti e che hanno adottato misure gay-friendly e portato avanti politiche antidiscriminatorie sono meno a rischio rispetto agli altri.

Mark Hatzenbuehler, ricercatore della Columbia University e promotore dello studio, ha definito così la sua opera:

E’ il primo passo per comprendere come agire praticamente per ridurre i suicidi tra la comunità GLBT.

Lo studio ha comunque dimostrato che anche i teenagers eterosessuali compiono il folle gesto maggiormente nelle zone omofobe o non tolleranti verso il diverso.

I dati utilizzati per lo studio sono stati raccolti tra il 2006 e il 2008 e hanno visto coinvolti studenti di 34 contee dell’Oregon. Si sono poi confrontate le condizioni dei giovani che vivono in zone gay-friendly rispetto a quelli che dimorano in zone con un alto tasso di bullismo e discriminazione. I ragazzi gay che vivono in condizioni di non tolleranza avrebbero il 22% di rischio in più di arrivare al suicidio.

Leggi ora  Cile: torturato per 6 ore perché gay

Indubbiamente, vivere in un ambiente sociale armonioso non può che aumentare la qualità della vita!