UK: ricerca dimostra che i tifosi disapprovano l’omofobia nel calcio

Home » Cultura Gay » UK: ricerca dimostra che i tifosi disapprovano l’omofobia nel calcio
Spread the love

UK: ricerca dimostra che i tifosi disapprovano l'omofobia nel calcio Cultura Gay Un sondaggio, condotto dall’Università di Staffordshire, su un campione di 3.500 tra tifosi, giocatori e funzionari del gioco, ha evidenziato che la stragrande maggioranza degli addetti ai lavori si oppone fortemente all’omofobia nel mondo calcio.

Si è soprattutto riscontrato che il 93 per cento degli intervistati ha detto che, in passato, vi era più spazio per l’omofobia nel campo di gioco mentre il 30 per cento di giocatori, dirigenti, allenatori e arbitri ha dichiarato di conoscere almeno un calciatore gay a livello professionistico. I club sono stati accusati di voler nascondere dettagli della vita di un giocatore per non rivelare il vero orientamento; il 78 per cento ritiene che gli sportivi apertamente gay dovrebbero affrontare l’ostilità dei tifosi. Il professor Ellis Cashmore, coautore dello studio, ha spiegato:

E’ inconcepibile che, su un totale stimato di 500.000 giocatori professionisti di tutto il mondo, non ce ne sia uno gay. La verità è che la cultura calcistica è proibitiva: i giocatori gay non hanno né la fiducia né la volontà di fare outing. Il calcio non gode di buona salute del calcio e la nostra preoccupazione è che tutto il mondo sportivo, in questo senso, sia in sintonia con quello che accade nell’ambiente calcistico. L’indagine rivela una nuova e sorprendente immagine di cultura sportiva, bloccata al Medioevo e ‘intriso di omofobia’.

Siamo messi bene…

Leggi ora  Eldorado: il prossimo libro a tematica gay di Vladimir Luxuria