Philipp Lahm: “I calciatori gay sono esposti ad abusi verbali”

Home » Cultura Gay » Philipp Lahm: “I calciatori gay sono esposti ad abusi verbali”
Spread the love

Philipp Lahm: "I calciatori gay sono esposti ad abusi verbali" Cultura Gay

Alla rivista Bunte, il capitano della nazionale tedesca e asso del Bayern Monaco, Philipp Lahm ha avvertito i giocatori gay sul rischio di uscire allo scoperto: i suoi colleghi omosessuali dovrebbero essere pronti a qualsiasi abuso verbale da parte dei tanti omofobi presenti nel mondo dello sport:

Un calciatore gay sarebbe esposto a tanti elementi abusivi. Per questo, ritengo sia difficilissimo fare coming out nel mondo del calcio.

Sposato dallo scorso novembre, il difensore insiste sull’urgenza di creare un’associazione che aiuti i suoi compagni di squadra a venire fuori senza temere ripercussioni da parte di tifosi o addirittura della propria società sportiva. Recentemente, il presidente della Federazione calcio tedesca Theo Zwanziger, ha invitato i calciatori omosex a non aver paura di dichiarare apertamente il reale orientamento sessuale e di essere disponibile ad offrire un aiuto psicologico per superare il primo impatto con la rivelazione. Per ora, Anton Hysen rimane l’unico giocatore gay del mondo. Quanto dovremmo ancora aspettare per il prossimo coming out?

Leggi ora  Nichi Vendola:"La mia omosessualità? Più facile dirlo ai preti che al partito"