Zimbabwe, riforma costituzionale non include leggi a tutela della comunità lgbt

Home » Omofobia » Zimbabwe, riforma costituzionale non include leggi a tutela della comunità lgbt
Spread the love

Zimbabwe, riforma costituzionale non include leggi a tutela della comunità lgbt Omofobia

La commissione parlamentare dello Zimbabwe competente per la Riforma della Costituzione ha dichiarato che la nuova costituzione -che sarà sottoposta a referendum- non conterrà leggi che garantiranno tutela e protezione della comunità LGBT, né tantomeno i loro diritti.

Com’è ben noto, il presidente Robert Mugabe e il primo ministro Morgan Tsvangirai si sono pronunciati più volte contrari sulla questione diritti civili, mentre sono fortemente favorevoli a una scellerata promozione dell’omofobia nel paese; pertanto, la decisione non si presenta come una sorpresa.

In un paese dove sono già molto severe le leggi contro l’omosessualità, i gay e lesbiche dello Zimbabwe si ritroveranno presto a non poter fronteggiare in alcun modo alla moltitudine di diritti umani negati, senza possibilità alcuna di chiedere ad un ricorso legale.

Photo Credits | Getty Images

Leggi ora  Hawaii: Sabrina McKenna primo guidice lesbica della Corte Suprema