Vlatko Markovic ritratta dichiarazioni omofobe

Home » Cultura Gay » Vlatko Markovic ritratta dichiarazioni omofobe
Spread the love

Vlatko Markovic ritratta dichiarazioni omofobe Cultura Gay Vlatko Markovic – il presidente della Federcalcio croata – aveva dichiarato che all’intero della nazionale della sua nazione era formata da gente sana e non da omosessuali. L’indignazione per le sue parole è arrivata da più parti tanto che il settantaquattrenne è stato citato in giudizio.

L’associazione LGBT Equality and the Centre for Peace Studies aveva citato Markovic per discriminazione in base all’orientamento sessuale, ora un giudice della corte di Zagabria ha fatto sapere che né la federazione calcistica né lo stesso CT possono essere accusati di omofobia.

Dopo la sentenza le associazioni per i diritti gay non l’hanno presa bene, tanto che un portavoce dell’uomo ha cercato di gettare acqua sul fuoco:

Noi crediamo che il problema è molto profondo perché Vlatko Markovic è il capo del calcio croato, e lo sport – ai sensi della Legge sugli sport – deve essere egualmente accessibile a tutti, senza distinzione di sesso, razza, religione o orientamento sessuale.

Leggi ora  Chicago, Illinois Family Institute attacca: "Martin Luther King ha osteggiato i diritti gay"