UK: campagna promuove una religione lesbica

Home » Cultura Gay » UK: campagna promuove una religione lesbica
Spread the love

UK: campagna promuove una religione lesbica Cultura Gay I maggiori attivisti gay del Regno Unito hanno intrapreso una campagna per far sì che nei censimenti svolti periodicamente venga inserita una domanda relativa all’orientamento sessuale dei cittadini. I censimenti vengono svolti ogni dieci anni per comprendere lo stile di vita e i bisogni dei cittadini. Tuttiavia, questi non prevedevano sino ad ora di specificare la propria sessualità, ma la comunità gay ritiene che l’informazione sarebbe importante per far fronte alle particolari esigenze del popolo omosex. La campagna, iniziata online, è stata appoggiata dall’annunciatore Ben Summerskill. Egli invita tutta la comunità omosessuale ad abbracciare quella Lesbica come loro religione:

Il censimento è previsto per distribuire equamente il denaro pubblico e gli omosessuali contribuiscono con oltre  40 milioni di stelline all’anno al pagamento dei servizi pubblici.

La mozione di creare una religione lesbica è stata però osteggiata da più parti. Lo scrittore gay Brent Martin, in un saggio sul Guardian ha spiegato che a, suo parere, la campagna disumanizza i gay:

Io non credo che inserire la qualifica gay nel censimento sia giusto, poiché indurrebbe a credere che i gay siano un gruppo omogeneo e standardizzato con gli stessi problemi comuni che possono essere identificati in un censimento. è il contrario di quanto si sta cercando di far capire alle persone e cioè che l’orientamento sessuale non deve influenzare il ruolo di cittadino. Mi oppongo perché credo di essere in primo luogo un cittadino degli UK e, solo dopo, un cittadino gay. Non mi sento un outside nella società, ma faccio parte di essa e i miei bisogni sociali sono gli stessi di tutti gli altri cittadini.

Leggi ora  Berlusconi: un esposto dopo le sue battute contro i gay