Jude Law e Kevin Spacey attaccano il presidente omofobo della Bielorussia

Home » Cultura Gay » Jude Law e Kevin Spacey attaccano il presidente omofobo della Bielorussia
Spread the love

Jude Law e Kevin Spacey attaccano il presidente omofobo della Bielorussia Cultura Gay Gli attori Jude Law e Kevin Spacey si sono uniti in una protesta londinese per contrastare la dittatura del presidente della Bielorussia, Alexander Lukashenko, tristemente noto per le sue posizioni omofobiche. Il tutto è avvenuto sotto forma di marcia che ha coinvolta un centinaio di persone, tra cui Tom Stoppard e Roger Lloyd Park.

Kevin Spacey ha affermato di esser stato spinto a combattere contro le evidenti violazioni dei diritti umani a Belarus dopo aver assistito, l’anno scorso, ad una performance del Belarus Free Theatre a New York. Egli ha dichiarato all’Evening Standard:

E’ la prima volta che ho assistito ad uno spettacolo sapendo in anticipo che la maggior parte dei membri della compagnia sono stati arrestati o imprigionati.

La dimostrazione è partita dal centro di Londra e si è mossa verso The House of Common, nella quale si stavano esibendo gli artisti. Spacey ha aggiunto che i suoi film e quelli di Jude Law non sono stati censurati nel Paese solo per le posizioni che i due attori hanno assunto nella vicenda. Le Figaro ha riportato la mera dichiarazione del Presidente che ha ammesso di non amare i “froci”. Egli avrebbe, addirittura, “consigliato” al Presidente degli esteri tedesco Guido Westerwelle, apertamente gay, di iniziare una “vita normale”. Consigliamo vivamente al Presidente di iniziarla lui, la vita “normale”!

Leggi ora  Olanda: razzismo ed omofobia in aumento negli ambienti caotici