Stati Uniti, studio sul coming out: fa bene alla salute

Home » Coming Out » Stati Uniti, studio sul coming out: fa bene alla salute
Spread the love

Stati Uniti, studio sul coming out: fa bene alla salute Coming Out Sondaggi Lgbt

Uno studio negli Stati Uniti conferma che il coming out ha effetti benefici più alle lesbiche che ai gay e ai bisessuali: come tutti sanno, dichiarare la propria omosessualità o bisessualità ai propri genitori può migliorare significativamente la salute mentale delle persone lgbt, riducendo le propensioni per abuso di sostanze stupefacenti.

Lo studio, condotto da ricercatori della Boston University, ha riscontrato che c’è una differenza statisticamente significativa per la salute di tutti coloro che hanno ricevuto un sostegno familiare nel proprio percorso di coming out, rispetto a quelli che non si sono dichiarati o non hanno ricevuto supporto familiare.

I maschi gay e bisessuali che non hanno ricevuto il supporto dei genitori hanno una probabilità da sei a sette volte maggiore di soffrire di depressione grave e abuso di alcol; nelle donne lesbiche e bisessuali, le probabilità di depressione aumenta di cinque volte, ma le probabilità di abuso di sostanze aumentata di undici volte.

Lo studio è stato pubblicato sulla Gazzetta dell’omosessualità, dove la ricercatrice Emily Rothman e i suoi colleghi hanno esaminato 5.658 adulti tra i 18 ed i 64 anni di età. Il 75% degli intervistati si era dichiarato ai propri genitori, in media quando avevano 25 anni.

Photo Credits | Getty Images

 

Leggi ora  Stati Uniti, The Advocate sostiene il presidente Barack Obama