Siviglia, gaffe del sindaco: “Sono omofobo”

Home » Cultura Gay » Siviglia, gaffe del sindaco: “Sono omofobo”
Spread the love

Siviglia, gaffe del sindaco: "Sono omofobo" Cultura Gay

Clamorosa gaffe per il sindaco si Siviglia. Juan Ignacio Zoido, nei giorni scorsi, si era rifiutato di far sventolare la bandiera arcobaleno nelle sede principale del municipio della città. A nulla sono valsi gli appelli delle associazioni lgbt: il primo cittadino ha sbrigato la questione dicendo che per la parata dell’orgoglio omosessuale del 27 giugno c’erano già abbastanza bandiere in giro, a nulla sarebbe servito aggiungerne una in più al “Ayuntamiento”.

Sulla pagina Twitter di Zoido in tanti lo hanno accusato di essere omofobo, ed è qui che arriva il suo scivolone. Rispondendo ad uno dei messaggi, il politico del Partito Popolare spagnolo si è dimenticato di inserire il “non”:

Puoi crederlo, sono omofobo. La questione non si pone.

Il suo predecessaore Alfredo Sánchez Monteseirín non si era mai tirato indietro nel far sollevare la bandiera gay e, soprattutto, non si era mai proclamato “omofobo” su Twitter.

Leggi ora  Usa: i giovani non sono offesi dagli insulti omofobi