Roma: progetto di pedonalizzazione della Gay Street

Home » Cultura Gay » Roma: progetto di pedonalizzazione della Gay Street
Spread the love

Roma: progetto di pedonalizzazione della Gay Street Cultura Gay Video Annalisa Scarnerà, a nome dell’associazione Gay Street, ha realizzato un contributo video per sensibilizzare l’opinione pubblica romana (e non solo) sulla pedonalizzazione del tratto di strada adiacente al Colosseo di Roma e al centro della movida di tanti gay, lesbiche e transgender (Fonte Affari Italiani):

Due-tremila persone a sera, non possono continuare a fare lo slalom, per questo, dopo il silenzio, abbiamo deciso di realizzare un video nel quale si spiega il valore turistico e culturale di questo polo di aggregazione multietnico e multiculturale, e dove spieghiamo come togliere le auto e come riqualificare la zona, il cui valore va ben oltre la comunità che rappresentiamo. Siamo consapevoli che dobbiamo impegnarci per primi nella tutela e nel rispetto del decoro della nostra strada che ormai ha un valore nazionale e internazionale.

Il progetto, di convincere il Comune ad istituire un’isola pedonale di centro metri e a mettere fioriere e vasi al posto delle automobili, ha avuto diverse adesioni tra cui quella di Paolo Patanè, presidente nazionale di Arcigay:

Ogni città europea ha un quartiere gay, dove le persone omosessuali, lesbiche, transessuali e transgender hanno la possibilità di creare un loro spazio con la città… hanno la possibilità di aggregarsi, vivere i loro diritti, divertirsi, costruire le loro famiglie, i loro sogni, i loro progetti. Anche Roma, la capitale d’Italia, la citta più importante del Paese, ma anche una delle città più antiche d’Europa, ha diritto ad avere il proprio quartiere gay.

Leggi ora  Chris Evans: "La disuguaglianza tra coppie gay ed etero è imbarazzante"