Outing: tre motivi per evitarlo

di Valentina Cervelli Commenta

Oggi vogliamo parlare di outing e discutere con voi di almeno tre motivi per evitarlo. Ricordiamo cosa è l’outing. Si tratta dell’atto di dichiarare che una terza persona è omosessuale. Si tratta di un gesto mai dettato da buone intenzioni e anche se lo fosse, eticamente e moralmente sbagliato. Vediamo insieme perché.

1) Si limita la libera scelta dell’individuo. Il coming out, l’uscire allo scoperto, è una cosa molto personale. Non può essere imposta né in tempi, né in modi. E l’outing essenzialmente rappresenta tutto questo. Se la persona non è pronta a dichiarare la sua omosessualità, in questo modo viene messa in una situazione potenzialmente ingestibile, sia che decida di confermare la voce, sia che decida di smentirla. Nel primo caso sarà costretta infatti a venire a patti immediatamente con le reazioni delle persone attorno a sé e sappiamo quanto sia difficile in alcuni casi, specialmente se si tratta di genitori impreparati o costretti in una gabbia di pensiero proveniente da tradizioni religiose. E non c’è niente di peggio per una persona gay che avere a che fare con dei genitori omofobi. Nel secondo caso sarà costretto a mentire e vivere comunque un disagio.

2)Può ferire la persona coinvolta. Non vi sono scuse. L’outing di solito, ferisce chi lo subisce. Partendo dal vip famoso che ancora non si accetta, fino alla più semplice delle persone, che vorrebbe avere la capacità di gestire la situazione con la calma che necessita. Viviamo in un mondo che giudica tutto e tutti. Quello che viene fatto e quello che non si fa. E’ innegabile che ci si possa far male nel vivere delle situazioni che non si sarebbero volute affrontare. L’outing fa male per questo, ed andrebbe davvero evitato. Non è una semplice parola.

3) E’ una mancanza di rispetto.  Ognuno ha diritto ai suoi spazi ed alla sua dignità. Non rispettare questo desiderio è non rispettare la persona.

Photo Credit | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>