Made in love, Luigi a Gayprider: “A Uomini e donne ci sono gay che fingono di essere etero”

Home » Interviste » Made in love, Luigi a Gayprider: “A Uomini e donne ci sono gay che fingono di essere etero”
Spread the love

Made in love, Luigi a Gayprider: "A Uomini e donne ci sono gay che fingono di essere etero" Interviste Primo Piano C’è grande interesse per Made in love, la versione gay di Uomini e donne che sta letteralmente spopolando sul web. Curiosi di sapere i segreti dei protagonisti del programma? Niente paura, ci pensa Gayprider. Abbiamo intervistato Ciro e Luigi, le due prede, o per dirla alla De Filippi i tronisti. Di seguito quello che ci ha raccontato Luigi.

Chi è stato il primo (o la prima) a sapere della tua omosessualità?

La prima persona e’ stata una mia cara amica, grazie a lei ho superato un sacco di cose!

Alla fine di Made in love ti immagini felicemente fidanzato?

A prescindere da Made in Love immagino un fidanzato nella mia vita, magari potessi trovarlo qui.

Hai mai subito discriminazioni?

Non ho mai subito discriminazioni a causa della mia sessualità, forse perche’ il mio aspetto ha sempre allontanato questo tipo di considerazioni sul mio conto. La gente spesso non discrimina gli omosessuali ma discrimina gli eccessi. Probabilmente sono un tipo poco eccessivo che non da tanto nell’occhio. Mi piace essere molto maschio e credo di trasmettere questa sensazione alle persone non lasciandosi guidare da giudizi sulla mia sessualità.

Nell’ultima puntata andata in onda si è scoperto che hai partecipato a Uomini e donne come corteggiatore, ed è stata proprio quella esperienza a farti capire di essere gay. Pensi che ci sono altri corteggiatori o tronisti gay in quella trasmissione? E in che modo Uomini e donne ti ha fatto capire di essere gay?

Forse ho sempre saputo di essere gay o bisex. In passato ho più volte tentato di far finta di nulla… poi crescendo ho realizzato che faceva parte della mia natura. Oggi sono sereno, anzi… di più! Si, penso che a Uomini e donne ci siano ragazzi gay o bisex che vanno lì in cerca di notorietà…magari tentano di fingere anche agli occhi della redazione…come ho fatto io in passato.

È possibile che un programma come Made in love venga realizzato da un tv generalista?

Bella domanda! Se parliamo di televisioni locali o portali web come nel nostro caso allora sì, un programma del genere può essere realizzato e noi ne siamo la prova! Diverso è il discorso per la tv nazionale…ci sono equilibri politici da mantenere che rendono più difficile la realizzazione di un simile progetto. Il mio augurio è che il nostro Paese riesca a liberarsi dalle sue catene!

C’è qualcuno nei cacciatori che ha tutti i presupposti per essere il tuo uomo ideale?

 Qualcuno che si avvicina ai miei gusti c’è…sono più che altro curioso di sapere cosa mi mostrerà di sé nel corso di quest’ esperienza.

Leggi ora  L'amore non ha etichette, campagna virale (VIDEO)