La blogger lesbica Amina Araff è solo un’invenzione di un americano

Home » GLBT News » La blogger lesbica Amina Araff è solo un’invenzione di un americano
Spread the love

La blogger lesbica Amina Araff è solo un'invenzione di un americano GLBT News

Vi ricordate la blogger lesbica, Amina Araff, rapita, qualche giorno fa, da un gruppo non meglio specificato di siriani? La notizia, che ha fatto il giro di tutti i siti internazionali, si è rivelata una bufala messa in piedi da un militante pacifista americano di 40 anni, originario della Georgia, Tom MacMaster per sensibilizzare l’opinione pubblica sullo spinoso tema. A svelare l’inganno, lo stesso autore sul blog di copertura, A Gay Girl in Damascus:

La voce che narrava i fatti era una finzione, ma i fatti raccontati sono veri, riflettono fedelmente la situazione in Siria, non credo di aver fatto del male a nessuno, ho solo creato una voce importante per sollevare questioni nelle quali credo fermamente.

Sarà davvero servito a qualcosa questo gesto del buontempone Tom?

Leggi ora  Gran Bretagna, coppia gay apre primo centro per maternità surrogata