Glee 2: l’episodio Lady Gaga troppo gay per i conservatori americani

Home » Cultura Gay » Glee 2: l’episodio Lady Gaga troppo gay per i conservatori americani
Spread the love

Glee 2: l'episodio Lady Gaga troppo gay per i conservatori americani Cultura Gay Video L’episodio numero diciotto della seconda stagione di Glee (eccezionalmente dalla durata di 90 minuti), in omaggio a Lady Gaga, sta suscitando accese polemiche da parte dei conservatori americani, che attaccano duramente il creatore della serie tv, Ryan Murphy, reo di promuovere uno stile di vita troppo gay. La scena in cui Kurt (Chris Colfer) intona, senza non troppi fronzoli, Somewhere Only We Know con tanto di maglietta, in bella vista, con scritto LIKES BOYS non è piaciuto a Dan Gainor, vice presidente cel Media Research Center:

Questa è l’ultima iniziativa di quel depravato di Ryan Murphy, intenzionato a promuovere la sua agenda gay. Questa è chiaramente una sua personale visione… di ciò che non dovrebbe essere. Si tratta di un liceo, in cui la maggior parte dei genitori non vorrebbe mandare i propri figli.

Leggi ora  Giorgio Napolitano: "Atti discriminatori verso i gay possono portare un danno all'immagine dell'Italia"