Gay Pride, 11 giugno appuntamento a Roma

di Valentina Cervelli Commenta

Il Gay Pride? Il prossimo importante appuntamento è per l’11 giugno a Roma. Da un po’ di tempo si sta puntando a degli eventi locali piuttosto che ad un grande Pride nazionale: quello della Capitale è uno dei più attesi.

La madrina della manifestazione di quest’anno è Asia Argento e come al suo solito non le manda a dire a nessuno. Ecco quindi che presentata la sua partecipazione spiega:

Per me non esiste la parola diversità. Cosa vuol dire essere gay? Siamo tutti gay. Anche io sono gay. La legge appena approvata sui diritti civili non è nulla ed è piena di cavilli. E’ un piccolo passo. Il mondo Lgtb merita di più. A me i contentini non sono mai piaciuti. Bisogna pretendere e ottenere molto di più.

L’ attrice non nasconde poi la personale emozione nel fare parte di un evento di questa portata: l’idea di salire sul carro, spiega, ed essere attorniata da tanta gente che si ama, secondo Asia rappresenterà una “esperienza unica”. Quel che è certo è che l’Italia, come tutto il mondo, ha ancora bisogno del Pride e non solo per combattere per una legge più giusta dal punto di vista delle unioni civili. Ma per far vedere che la comunità LGBTQ esiste ed è presente in ogni sua sfumatura, da quella più divertente ed esagerata a quella più seria. Perché non ci si può lasciare zittire sempre e comunque da chi definisce diverso e sbagliato qualcun altro solo per via di una sessualità diversa e non compresa a causa di bigottismo e razzismo.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>