Figli di gay o etero: nessuna differenza

di Valentina Cervelli Commenta

Figli di gay o etero: nessuna differenza. E’ questo quello che il nuovo video dello scrittore e attore Saverio Tommasi dimostra con semplicità e dolcezza: semplicemente chiedendolo ai bambini.

Un video di circa 7 minuti che smuove l’animo e commuove e che come era possibile pensare è la migliore risposta all’omofobia. Ovviamente è impossibile riconoscere quali piccoli appartengano alle famiglie composte da due genitori eterosessuali e quelli che fanno parte di famiglie gay. Perché differenza non esiste. Ed uno dei bambini, appena 8 anni, risponde nella maniera più semplice e bella possibile quando si parla di amore.

[Amore è] quando due persone si vogliono bene e fanno di tutto per stare insieme

Peccato che questo sembri essere un concetto difficilissimo da capire per gli adulti. Non per i bambini, gli stessi che vengono sempre messi in mezzo nelle campagne d’odio perchè “potrebbero rimanere scioccati” o “non capire”. Come quasi sempre accade, se lasciati liberi di ragionare da soli, i bambini ci spiazzano per la capacità di comprensione di ciò che accade attorno a loro.

Cosa ci insegnano? La normalità della vita e dell’amore. Quella normalità che è difficile accettare per gli adulti. Se anche questi capissero che l’amore rimane amore sempre, che l’odio è inutile e che le famiglie rimangono sempre tali e funzionali a prescindere dall’orientamento sessuale delle persone. E che il bene che i genitori possono volere ai bambini non dipende da questo. E volete saperla la cosa più bella? Per tutti i bambini intervistati, non è un problema vedere due persone dello stesso sesso che si baciano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>