Educare al rispetto della comunità LGBTQ

di Valentina Cervelli Commenta

In questi giorni è giunta la notizia del suicidio di un altro ragazzo gay a Roma. Le indagini sono ancora in corso e quindi non entreremo nel merito della questione ma ci viene spontaneo, leggendo degli sconcertanti commenti sui social network, spingere per una corretta educazione al rispetto della comunità LGBTQ.

Qui in Italia, come in altre parti del mondo, questo rispetto non esiste assolutamente. Una dimostrazione è “l’eterofobia” tirata fuori dagli omofobi che non possono fare a meno di distinguere i diversi orientamenti sessuali. E’ difficile da comprendere che se la società non facesse per prima una divisione razzista in base alla sessualità non vi sarebbe nessun bisogno di lotte per l’affermazione dei diritti gay? Perché è così difficile comprendere che l’orientamento sessuale non dovrebbe essere considerato una discriminante a livello sociologico e politico? E’ triste che nel 2014 queste risposte tardino ad arrivare.

Educare al rispetto della comunità LGBTQ è necessario. Ora più che mai. Perché la religione e l’ignoranza, purtroppo, continuano ad andare a braccetto lungo una strada davvero brutta e fatta di odio. Intendiamoci, è la stessa interpretazione distorta che si da alla credenza nei confronti di qualsiasi divinità esistente che porta la pseudomorale a condannare in qualche modo la comunità LGBTQ. Ed è un concetto che non ha davvero senso. E’ davvero triste leggere che un ragazzo se l’è cercata, che ora “va di moda” tra le persone “dell’altra sponda” suicidarsi. E’ atroce su ogni livello umano una simile frase e segno di mancato rispetto per la vita umana e per ciò che la comunità LGBTQ sta cercando di fare, ovvero semplicemente vivere in pace senza essere discriminata.

E’ come sempre la paura del diverso. Ma per quanto ancora ci si può trincerare dietro una scusa del genere. Direi che è ora di superarla questa paura. Educhiamo al rispetto del prossimo e del suo essere.

Photo Credit | Getty Images

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>