Croazia: Gay Pride attaccato da gruppo di estremisti

Home » Cultura Gay » Croazia: Gay Pride attaccato da gruppo di estremisti
Spread the love

Croazia: Gay Pride attaccato da gruppo di estremisti Cultura Gay Video

Il Gay Pride, in Croazia, è finito nel peggiore dei modi. Le fonti d’agenzia internazionale riportano che i partecipanti (200 o poco più) sono stati bersagliati con pietre, bottiglie e petardi nella parata friendly tenutasi a Spalato, lo scorso sabato. Il bilancio definitivo si aggira attorno a 20 feriti (in maniera più o meno grave) e 100 arrestati. Nicola Duckworth, direttrice di Amnesty International per l’Europa e l’Asia centrale. ha condannato fermamente il gesto:

E’ una vergogna che la polizia non sia riuscita a proteggere adeguatamente i partecipanti della marcia di oggi. Le autorità devono accertarsi con un’immediata indagine per quello che è successo. La polizia deve essere assolutamente chiarire che la violenza discriminatoria è un reato penale e non può essere tollerata. Le autorità croate devono fare qualcosa per evitare che questo accada in futuro. Un primo passo potrebbe essere far dichiarare a tutti i leader politici, in modo inequivocabile, che tutti hanno il diritto di manifestare pacificamente e di esprimere la loro identità.

L’attacco arriva, il giorno dopo, l’approvazione dell’adesione della Croazia ad aderire all’Unione europea nel 2013.

Leggi ora  Francia: misure per proteggere gli studenti gay negli istituti