Montenegro: Gay Pride annullato

di Azzurra Commenta

Gli organizzatori della prima parata omosessuale nel paese balcanico ci hanno rinunciato: troppo tiepida l’adesione del governo e il suo esporsi per tale iniziativa. Il gay pride, previsto per il 31 maggio a Podgorica, è stato annullato. Alexandr Zekovic, organizzatore dell’evento, ha criticato, particolarmente, la mancata nomina di un rappresentante del governo che presiedesse all’evento gay. Insomma, ogni segnale faceva ben comprendere la scarsa voglia dell’esecutivo di compromettersi in un evento non ben visto dai cittadini del Montenegro.

Pare, infatti, che ancora il 70% della popolazione consideri l’omosessualità una malattia. Ma anche esponenti dello stesso governo o personalità sportive non si sono rivelate da meno con uscite non proprio felici nei confronti della comunità gay. Il Ministro delle Minoranze, Ferhat Dinosa, si è detto umiliato di doversi occupare dell’iniziativa. E i fans della squadra Buducnost hanno affisso manifesti omofobi, scagliandosi contro la manifestazione.

In tale clima anti-gay è chiaro come il governo non se la sia sentita di schierarsi  in favore del Pride. Possibile dover sempre raccontare, quotidianamente, casi di intolleranza di tale portata?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>